A Naju scorre il sangue del Signore


La lacrimazione della statua della Madonna

Primo messaggio del 16 febbraio 2003
Julia: "Verso le ore 15,30 mi recai alla Montagna della Vergine, accompagnata da tre aiutanti volontari. Dopo aver adorato il Sangue Prezioso che il Signore aveva sparso aprendo il suo Sacro Cuore il 15 agosto 2002, e mentre meditavo, ebbi una visione.. Mentre numerosi sacerdoti, religiosi e laici commettevano dei peccati, il Sacro Cuore di Gesù era pietosamente ferito da spade taglienti e da lance appuntite, e la sua Testa era continuamente e con forza schiacciata sotto la corona di spine: il suo sangue scorreva sempre di più. Ma non era tutto: essi infliggevano crudeli sofferenze al Signore lanciandogli sul volto e sul corpo qualcosa che somigliava a dei ricci spinosi (ricci di castagne). Nello stesso tempo, e a più riprese, con una frusta annodata, flagellavano ferocemente il Signore con ogni sorta di peccati, facendo sanguinare miseramente il suo Sacro Cuore e tutto il suo Corpo. Vicino a Lui, la Santa Vergine versava abbondanti lacrime di sangue. Si sentiva chiaramente cadere a terra il suo sangue e quello di Gesù. In quel momento, il Signore, tutto insanguinato, cominciò a parlare con voce triste ma dolce." Gesù: "Mia cara piccola anima! Come hai appena visto, anziché riparare il mio Sacro Cuore straziato, la maggior parte del clero che Io ho personalmente scelto, Lo ferisce rifiutando Mia Madre che è la Mediatrice di grazie e la Corredentrice. Cadono nella secolarizzazione e in gravi errori, dimenticando l'importanza della vocazione che Dio ha loro affidato: essi uniscono le loro forze a quella del demonio. Che avverrà del gregge che Li segue? Chi vuole seguirMi deve rinunciare a se stesso e sèguirMi portando la propria croce. Ma anziché portare Le loro croci, essi le depongono e si allontanano da Me. Con La pretesa di farMi conoscere, fanno con ambizione e con orgoglio dei grandi sforzi per essere considerati con dignità e dominare così il mondo. Essi soffocano la Loro coscienza con l'autoritarismo, l'arroganza e con un fariseismo egoista, armati di ipocrisia. Non sono forse così dei lupi ricoperti da pelli d'agnelli? Figlia mia! Per quanto tempo dovrei ancora contemplare tutto questo? Io posso punirli ad ogni istante, ma ritardo il tempo (del castigo) affinchè i peccatori possano pentirsi ed entrare nel mio Sacro Cuore attraverso La porta Largamente aperta, secondo La Volontà di mia Madre. Io non sarò loro Giudice ma spalancherò il mio Sacro Cuore e li lascerò entrare se essi si pentono, per quanto malvagi siano stati. Ma se rifiutano e si ostinano a non entrare per la porta largamente aperta del mio Sacro Cuore, allora dovranno passare attraverso la porta della Giustizia. Che sarà di loro? IL Padre mio, che non può tollerare più a lungo i peccati che si commettono nel mondo, è sul punto di Lasciar ricadere La Sua Mano, sebbene alzata ben in alto. Per questa ragione, mia Madre Lo implora, con lacrime e lacrime di sangue, di non permettere che la coppa della sua .Collera ricada su questo mondo.
Voi tutti, sacerdoti, religiosi e laici nel mondo! Affrettatevi a svegliarvi dal vostro sonno, accorrete verso vostra Madre e fate dei grandi sforzi affinchè tutti i figli del mondo possano mettere in pratica i messaggi d'amore che mia Madre ed Io stesso abbiamo Loro gridato fino al punto di fare sanguinare Le nostre gole, e siano salvi. I demoni che pullulano nel cielo e sulla terra, vi tormenteranno senza tregua, voi che lavorate per Me e per mia Madre, ma Noi vi difenderemo sempre. Noi vi proteggeremo e i vostri Santi Angeli vi custodiranno. Mie piccole anime che Io ho chiamato! Questa generazione è instabile come Le canne agitate dal vento, ed è immersa nel peccato. Coloro che non cercano le ricchezze eterne del Cielo ma si compromettono col mondo e tentano di salvare La Loro vita, la perderanno, mentre invece quelli che sono perseguitati lavorando per Me e per mia Madre vivranno eternamente." Julia: "Quando Gesù ebbe finito di parlare, uno dei tre aiutanti all'impravviso si mise a gridare dicendo che il Sangue Prezioso scendeva sulla mia fronte. Le persone presenti si avvicinarono tutte per guardare."
Secondo messaggio del 16 febbraio 2003
Julia: "Rientrai a casa poco dopo Le ore 18. Non potevo tenermi in piedi per quanto soffrivo, e mi misi a Letto. Mentre meditavo sulla visione che avevo avuto e sul messaggio che il Signore mi aveva dato, ebbi un'altra visione. La coppa della collera di Dio Padre era sul punto di riversarsi sul mondo a causa dei peccati che si commettevano, talmente orribili che non si poteva nemmeno guardarti con gli occhi aperti. In queL momento, la Vergine che aveva implorato Dio Padre piangendo fino a lacrime di sangue., trattenne il suo Braccio. Ma la coppa fu scossa e un po' di liquido (della collera di Dio) si sparse (sulla terra). Delle violente fiammate si elevarono immediatamente là dove Le gocce cadevano e La gente che si trovava lì, si mise a gridare fortemente. Alcuni furono bruciati a morte e altri furono colpiti gravemente. Ci fu una pietosa scena di pandemonio (o di caos). In quel momento la Vergine cominciò a parlare con voce dolce e triste". La Vergine: "Mia cara figlia! Questo mondo è già oscurato da nubi nere e trascinato in una tempesta perché i suoi figli non seguono i messaggi di mio Figlio e i miei messaggi. Si preoccupano di cose senza importanza e corrono così verso la loro rovina. Essi non capiscono affatto tutto questo, causando alla loro Mamma una pena che stritola il suo Cuore facendolo a pezzi. Io Li ho già avvertiti tante volte, ripetendo le stesse parole ancora e ancora, e dando loro dei segni numerosi e miracolosi senza precedenti, rimedio per tutte le calamità che ora sopraggiungono in molti luoghi nel mondo, ma (La Vergine singhiozzava) ... Come possono essere così ciechi fino al punto di non vedere nulla e sordi fino a non sentire nulla?

MiracoLo eucaristico del 22 settembre 1995


0 voi tutti, figli deL mondo! Mio Figlio ed Io, Noi non siamo lontani da voi ma, al contrario, veramente siamo al vostro fianco. Allora, non ragionate più in modo umano ma aprite largamente i vostri cuori e ritornate verso mio Figlio e verso di Me. Non sarà messo in discussione il vostro passato: La coppa di benedizioni di Dio Padre sostituirà la coppa della sua collera e discenderà su di voi. E Le vostre grida e le vostre lacrime si cambieranno in gioia. Miei diletti figli che siete stati chiamati come piccole anime! Meditate profondamente sul Signore che sanguina giorno dopo giorno a causa dei peccatori estremamente perversi. Siate più svegli e pregate affinchè anche queste malvagie persone, dal volto umano ma dal cuore di animale, possano essere salvate. Se, fin da ora, voi trasformate il resto delle vostre vite, in ogni istante di ogni giorno, se offrite dei sacrifici e degli atti di riparazione, se consacrate la vostra vita e se completate L'unità nella Trinità Santa, nella gioia di essere uniti ai Santi, se dimostrate con più energia la forza dell'amore, se la vostra fedeltà diventa più eroica affinchè il mondo sia salvato, allora i demoni che hanno invaso il cielo e La terra con l'intento di farvi cadere, quei demoni batteranno in ritirata e questo mondo riporterà La vittoria grazie ai Nostri Sacri Cuori. Mie care piccole anime che siete state chiamate ad essere le apostole dei Nostri Sacri Cuori! La coppa della Collera di Dio sta per riversarsi sul mondo. Se aLmeno voi che sapete che non è più tempo di tergiversare e di esitare, se vi rendete conto di questa semplice verità per cui oggetti tanto leggeri come piume di uccelli possono fare affondare una nave se sono sufficientemente numerosi (vale a dire: se voi unite Le vostre forze, potrete fare grandi cose), se non perdete la fiducia, se continuate a seguire Mio Figlio e Me stessa, voi vedrete presto l'aurora dei Cieli Nuovi e della Nuova Terra. Riceverete e porterete così la corona di alloro della Verità e gioirete della gioia eterna."


ANALISI MEDICHE SUL SANGUE DI NAJU


Nel corso degli ultimi anni, su richiesta di un certo Justus Park, abitante a Seoul, il professor Jung Bin Lee della Seoul National University, dottore in medicina nonché autorità di spicco in Corea nel campo della medicina forense, ha eseguito una serie di analisi su campioni di sangue legati ai fenomeni di Naju. Il professor Lee, che non è cattolico, all'inizio era un po' riluttante, ma poi, proseguendo con le ricerche e vedendo che ogni volta venivano riconfermati gli stessi risultati, si è interessato sempre più seriamente al fenomeno.
Il professor Lee e la sua equipe hanno esaminato più di dieci rocce macchiate di sangue prelevate dal monte di Naju. Ogni campione è stato sottoposto a verifica almeno cinque volte, per un totale di oltre cinquanta esami eseguiti. Il ricercatore ha diffuso quindi una relazione che certifica che le macchie di sangue presenti su tutte queste rocce, a eccezione di due, sono di sangue umano maschile, hanno lo stesso DNA e sono di gruppo AB. Il gruppo sanguigno AB attribuito al Signore conferma i risultati di Lanciano, dove circa trecento anni fa si verificò un miracolo eucaristico poi sottoposto a verifiche all'inizio degli anni Settanta. Si è scoperto che le macchie di sangue su due campioni di roccia erano sangue umano femminile con identiche strutture di DNA e gruppo sanguigno, che era BO. Questa probabilmente è stata la prima volta nella storia che il gruppo sanguigno della Santa Madre è stato determinato geneticamente. Il professor Lee, oltre a più di dieci rocce macchiate di sangue, ha testato anche un pezzo di velo di Naju. Il 2 luglio 1995 ci fu un miracolo eucaristico nella cappella di Naju. Padre Francis Su della Malaysia intinse il suo dito nel sangue sulla lingua di Julia e lo asciugò con un pezzo di velo. Il professor Lee disse che i ritrovamenti su questo campione erano identici a quelli sul campione di sangue maschile sulle rocce. Ciò significa che il possessore del sangue raccolto durante il miracolo eucaristico a Naju otto anni fa è lo stesso del possessore del sangue maschile raccolto sulla montagna della Santa Madre nel novembre 2001, nel gennaio 2002 e nell'agosto 2002. Questa circostanza è molto importante. C'è una questione riguardante i gruppi sanguigni del nostro Signore (AB) e di nostra Signora (B0). Poiché Gesù fu concepito nell'utero della Santa Madre per opera dello Spirito Santo e il gruppo sanguigno della Santa Madre è B0, da dove deriva il gene A nel sangue del nostro Signore? Non si può dare una risposta scientifica a questa domanda. L'incarnazione del figlio di Dio è un evento soprannaturale che trascende i limiti naturali. Una possibile spiegazione teologica è che lo Spirito Santo, che non ha un corpo fisico né tantomeno geni, scelse il gene A specificamente per il bambino Gesù e glielo diede. Ciò non può essere assolutamente difficile per Dio Onnipotente che creò l'universo dal nulla. Gesù è sia Dio che uomo.
Le prove e le conferme scientifiche sono necessarie per il riconoscimento ufficiale della Chiesa. A Lourdes, circa un centinaio delle migliaia e migliaia di guarigioni miracolose hanno superato i test della scienza e sono quindi state riconosciute ufficialmente dalla Chiesa. tratto da Mary's Touch By Mail
,
traduzione di Elisa Zorzenon

vedi Il Miracolo Eucaristico di Naju di Antonio Norrito

   


 Locations of visitors to this page