File audio mp3 del 4-5-Gennaio 2005

scarica

Come iniziano le apparizioni Edson Glauber.racconta e i messaggi avuti in quei giorni .

scarica

scarica

File audio mp3 Messaggio di-Febbraio- 2009

scarica

La strada da seguire
________________________________________
La devozione al cuore castissimo di San Giuseppe

Manaus-Amazzonia (Brasile), 2 maggio 1997

Maria, Regina della Pace

...Vengo a rivelarvi la grazia che il Mio Signore ha destinato per l'Amazzonia. Gesù ed Io siamo venuti oggi accompagnati da San Giuseppe perché desideriamo che ciascuno di voi abbia un profondo amore e una devozione ardente al suo castissimo cuore. Coloro che chiederanno le benedizioni di Dio per l'intercessione del cuore castissimo di San Giuseppe, riceveranno da Me e da Mio Figlio Gesù tutte le grazie. Siamo grati a San Giuseppe per tutto quello che lui ha fatto per Me e per Mio Figlio Gesù, per noi due. Gesù ed Io desideriamo che accanto alla devozione dei nostri Sacri Cuori uniti ci sia anche la devozione al cuore castissimo di San Giuseppe. Che tutti i miei figli del mondo intero lo onorino con preghiere e suppliche i primi mercoledì del mese. Tutti quelli che si confesseranno, ricevendo la Santa Comunione nei primi mercoledì del mese, pregando ai sette dolori e sette gioie del Mio sposo castissimo San Giuseppe, riceveranno le grazie necessarie alla salvezza nell'ora della loro morte. Tutti voi avete ricevuto questa missione dal Signore: di propagare la devozione del cuore castissimo di San Giuseppe nel mondo intero. Ora è completa la devozione trina (ai tre cuori) che Dio Nostro Signore tanto desiderava. Adesso si compie tutto ciò che Io e Mio Figlio Gesù abbiamo iniziato dalle più remote apparizioni (mariane). Adesso le grazie saranno abbondanti e lo Spirito Santo si diffonderà potentemente sopra la faccia della terra. Lo Spirito Santo, per mezzo di questa devozione trina, incendierà la vostra Amazzonia con il fuoco del Suo amore. Preparatevi e fate tutto quello che Io e Gesù vi chiediamo...

Spiegazione del disegno: i raggi che partono dai Cuori di Gesù e di Maria e che si dirigono al cuore di San Giuseppe, sono tutte le grazie, tutte le benedizioni, tutte le virtù, la santità e l'amore che lui ha ricevuto dai loro Santissimi Cuori, mentre viveva sulla terra, come tutto ciò che continua a ricevere da questi Cuori nella gloria celeste e che San Giuseppe condivide con tutti coloro che gli sono devoti e che onorano il suo cuore castissimo con questa devozione che Dio Nostro Signore desidera. I raggi che San Giuseppe sparge sopra l'umanità rappresentano tutte queste grazie. Il cuore di San Giuseppe è apparso circondato da 12 gigli bianchi, che simboleggiano le 12 tribù di Israele, delle quali San Giuseppe è patriarca, data la dignità che gli fu data da Dio, di essere stato il padre putativo e protettore del Bambino Gesù nel mondo, come anche simboleggiano tutta la purezza e la santità vissute da San Giuseppe nel grado più elevato perché egli imitò Gesù e Maria, che tanto amava, in tutto. Nel cuore di San Giuseppe vidi impresso in forma di piaga una croce e la lettera "M", che rappresentano l'unione mistica di San Giuseppe con Gesù e Maria, mostrandoci che lui ha partecipato all'opera della redenzione, condividendo tutte le sofferenze di Gesù e Maria, con i dolori del suo cuore castissimo. Gesù e Maria, mostrando la loro gratitudine a San Giuseppe per tutto quello che fece per loro due, qui in terra, vengono a glorificarlo personalmente, chiedendo che accanto alla devozione dei loro Santissimi Cuori sia inclusa anche la devozione al suo cuore castissimo che deve essere onorato da tutta la Santa Chiesa e dal mondo intero con il dovuto omaggio e rispetto. E così, come Dio si è servito di San Giuseppe per salvare la vita del Bambino Gesù dal pericolo di morte dovuto alla persecuzione di Erode e per aiutare la Vergine Maria confortandola nella sua afflizione, in questi ultimi tempi, Dio Nostro Signore nuovamente si serve di San Giuseppe affinché aiuti e difenda la Santa Chiesa e il mondo intero contro tanti attacchi di satana, che ha esteso il suo regno di tenebre e di peccato tra i figli di Dio, distruggendo in molte anime tutto l'amore del sacro e la devozione ai Cuori di Gesù e Maria. E San Giuseppe, con le grazie e le benedizioni del suo cuore castissimo, viene a proteggere le devozioni ai Cuori di Gesù e di Maria facendo in modo che, nei luoghi dove l'amore, il rispetto e la devozione ai loro Santissimi Cuori si spengono, siano ravvivate, infiammate e diffuse in modo straordinario nei cuori degli uomini. 26 novembre 1997

Nostra Signora

Figlio mio, ti dico di aspettare, nelle apparizioni che verranno, la visita del Mio sposo castissimo San Giuseppe, che inviato da Mio Figlio Gesù verrà a trasmetterti messaggi personali e altri destinati alla gente. Gesù lo invia affinché tutti i miei figli del mondo intero possano comprendere le grandi glorie e meraviglie che Dio realizza nella vita di tutti voi, per sua intercessione. Dio desidera che San Giuseppe sia glorificato da tutti gli uomini in modo speciale, perché la sua persona è importante, in questi ultimi tempi, nella salvezza della Santa Chiesa e di tutta l'umanità. Io vi dico, figli miei: alla fine, i nostri tre Cuori trionferanno. Pregate, pregate, pregate!


27 novembre 1997

Gesu'

Voglio che ognuno dei miei figli del mondo intero, sia devoto al cuore castissimo del mio padre verginale San Giuseppe. Che tutti gli uomini sappiano che basta solo invocare il nome santissimo del mio padre verginale San Giuseppe per far tremare tutto l'inferno e mettere in fuga tutti i demoni. In Cielo, tutti i santi e tutti gli angeli lodano sempre San Giuseppe, perché Io gli ho destinato un grande luogo e una grande gloria.

 

Duarda il disegno di Gesù che mostra il cuore castissimo di San Giuseppe


Itapiranga-Amazzonia (Brasile), 23 novembre 1997

In questa apparizione Gesù è venuto accompagnato da Nostra Signora e San Giuseppe. La Vergine stava alla sua destra e San Giuseppe alla sinistra. Tutti e tre erano seduti in troni molto belli. Ciò che ha richiamato la mia attenzione, è stato che in questa apparizione i tre avevano sulle loro teste delle belle corone. Gesù mi ha detto:

Amate sempre la mia Madre Santissima e Regina del Cielo e della terra, e il mio padre verginale San Giuseppe che ho designato per il mondo e per la Santa Chiesa come padre e protettore.


Montichiari(BS), 6 giugno 1997

Festa del sacro cuore di Gesu'. Messaggio di Nostro Signore, che deve essere comunicato al Papa e a tutta la Santa Chiesa

Desidero che il primo mercoledì dopo la festa del mio Sacro Cuore e del Cuore Immacolato di Maria, sia considerato la festa del cuore castissimo di San Giuseppe.Nell'anno 1998, Gesù e Nostra Signora hanno riferito alcuni messaggi su questa devozione che devono essere destinati al Papa e alla Santa Chiesa. In questi ultimi mesi, ho ricevuto da Gesù Nostro Signore e dalla Vergine Maria, sua Madre, alcune rivelazioni importanti che parlano di San Giuseppe. E' volontà e richiesta di Gesù e della Vergine che il mondo intero sia consacrato al cuore castissimo di San Giuseppe affinché egli possa dispensare le sue grazie e le sue benedizioni a beneficio di tutta la Santa Chiesa e del mondo intero. Con questa consacrazione, Dio Nostro Signore desidera glorificare San Giuseppe, com'è sua volontà perché possa, unito ai Cuori di Gesù e di Maria, essere nostro intercessore e protettore nei momenti difficili per la Chiesa e per il mondo, e per evitare tanti mali che potrebbero in breve devastare il mondo.


30 novembre 1998
La Vergine Santa mi ha comunicato il seguente messaggio:

Mio caro figlio, riferisci questo messaggio al Papa e alla Santa Chiesa: Mio Figlio Gesù Cristo ed Io sua Madre, desideriamo che tutto il mondo sia consacrato al cuore castissimo di San Giuseppe. Che ascoltino questo nostro appello. Con questa consacrazione saranno evitati tanti mali per la Chiesa. E che essa possa riconoscere questa dignità che Dio concede al Mio sposo castissimo. Che questa richiesta si compia subito, poiché Gesù desidera trionfare, unito insieme con il mio Cuore Immacolato e con il cuore castissimo di San Giuseppe. Benedico tutti: nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.


Le promesse del castissimo cuore di San Giuseppe

Manaus, 1 marzo 1998-ore 20.55

Messaggio del cuore castissimo di San Giuseppe

Mio caro figlio, Dio Nostro Signore mi invia qui per parlarti delle grazie che tutti i fedeli riceveranno dal mio cuore castissimo, che Gesù e la Mia Santissima Sposa desiderano sia onorato. Io sono San Giuseppe e il mio nome significa 'colui che cresce', poiché sono cresciuto ogni giorno nella grazia e nelle virtù divine. Per mezzo della devozione al mio cuore castissimo, molte anime saranno salve dalle mani del demonio. Desidero parlarti ogni giorno sulle promesse del mio cuore, che Dio Nostro Signore mi permette di rivelarti. Come io fui giusto e sono giusto agli occhi di Dio, così tutti coloro che avranno devozione al mio cuore castissimo saranno giusti e santi agli occhi di Dio, perché io li arricchirò di queste grazie e virtù, facendoli crescere ogni giorno nella strada della santità. Intanto è questo il messaggio di oggi. Io benedico te, figlio mio, e tutta l'umanità: nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!

San Giuseppe è venuto con un manto azzurro e una tunica bianca. Era accompagnato da diversi angeli. San Giuseppe teneva nella mano sinistra un bocciolo di giglio e mostrava il suo cuore.


Guarda il il disegno


Manaus, 2 marzo 1998-ore 21.37

Messaggio del cuore castissimo di San Giuseppe

In quest'apparizione, San Giuseppe è venuto con il Bambino Gesù che teneva il capo reclinato sul suo cuore castissimo, come per riposare. Il Bambino Gesù teneva nelle mani alcuni gigli. San Giuseppe era molto felice e sorrideva. E' venuto con un manto marrone e una tunica bianca. In questa notte, durante l'apparizione, il Bambino Gesù è stato quello che ha parlato per primo.

Mio caro figlio, guarda questo cuore. Qui in questo cuore si trova la mia dimora, perché è un cuore puro e santo. Che tutti i cuori possano essere come questo, perché diventino mie dimore in terra. Che lo imitino affinché possano ricevere le mie grazie e benedizioni.Subito dopo, San Giuseppe ha comunicato il seguente messaggio: Mio caro figlio, oggi ti benedico. Benedico tua madre e tutta la tua famiglia! Mio caro figlio, Dio Nostro Signore desidera concedere a tutta l'umanità migliaia di grazie, attraverso la devozione al mio cuore. Il mio divino Figlio1 Gesù e Signore, che ho allevato con amore di padre qui sulla terra, desidera che tutti gli uomini possano diffondere questa devozione del mio cuore a tutti coloro che hanno bisogno delle grazie del Cielo. Egli chiede anche che tutti aiutino i più bisognosi con buone opere e azioni. Prometto a tutti coloro che onoreranno questo mio cuore castissimo e compiranno qui in terra opere buone in favore dei più bisognosi, principalmente degli infermi e dei moribondi, per i quali io sono conforto e protettore, che riceveranno nell'ultimo momento della loro vita la grazia di una buona morte. Io stesso sarò per queste anime l'avvocato presso mio figlio Gesù e, unitamente alla mia Sposa Maria Santissima, li consoleremo nelle ultime ore delle loro sofferenze qui in terra, con la nostra santissima presenza, e riposeranno nella pace dei nostri cuori. Come tu hai visto mio figlio Gesù riposare il suo capo sul mio cuore, così io e la mia Sposa Maria Santissima, condurremo queste anime alla gloria del Paradiso innanzi al loro Salvatore, il mio figlio Gesù Cristo, affinché esse riposino, reclinandosi vicino al suo Sacro Cuore, nella fornace ardente del più puro ed elevato amore. Benedico tutti: nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. A presto! Quando già stavano andando via, il Bambino Gesù ha gettato su tutti noi i gigli che teneva nelle sue mani, che rappresentano le grazie che Lui ci concede per intercessione del cuore castissimo di San Giuseppe.


Manaus, 3 marzo 1998-ore 21.30

Messaggio delcuore castissimo di San Giuseppe

In questa apparizione, San Giuseppe si è presentato vestito con una tunica bianca, con un manto bianco, tenendo un giglio e con il Bambino Gesù in braccio, vestito pure Lui di bianco. San Giuseppe mi ha comunicato il seguente messaggio:

Mio caro figlio, ascolta e fa sapere a tutti gli uomini ciò che Dio mi permette di rivelarti in questa notte, ma prima Io vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen... E vi concedo la pace di Gesù! Mio caro figlio, come si diffonde in maniera tanto forte il peccato! Gli uomini si lasciano vincere dalle più insinuanti astuzie del demonio. Il nemico della perdizione vuole distruggere tutti gli uomini, perché così tutti si perdano. Egli è invidioso e odia tutto il genere umano. Molti passano per tante prove e tentazioni che il nemico di Dio provoca ogni momento, tentando così di distruggere le anime degli uomini mortali che sono state create da Dio. Uno dei mezzi che lui utilizza sono i peccati contro la santa purezza, poiché la purezza è una delle virtù più care a Dio, e così satana desidera distruggere l'immagine di Dio, presente in ogni creatura attraverso questa virtù. E' per questo che Dio chiede a tutta l'umanità la devozione al mio cuore castissimo, poiché Egli desidera concedere agli uomini la grazia di vincere le tentazioni e gli attacchi del demonio giorno per giorno. Il mio figlio Gesù ti ha rivelato, mio caro figlio, la potenza dell'invocare il mio nome. Basta invocare il mio nome per mettere in fuga tutti i demoni. Prometto a tutti i fedeli che onoreranno questo mio cuore castissimo, con fede e amore, la grazia di vivere la santa purezza dell'anima e del corpo, e la forza e i mezzi necessari per vincere tutti gli attacchi e le tentazioni del demonio. Io stesso li proteggerò come mia parte preziosa. Questa grazia non è solo destinata a coloro che onoreranno questo mio cuore, ma anche a tutti i loro familiari che avessero bisogno dell'aiuto divino. Benedico tutti: nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. A presto!


Manaus, 4 marzo 1998-ore 21.10

Messaggio delcuore castissimo di San Giuseppe

Come al solito, dopo le preghiere, San Giuseppe è apparso nella mia camera per comunicare il suo messaggio. In questa notte, egli è venuto con un manto color vino e una tunica verde. Teneva qualcosa, come un bastone, nella mano destra e mi mostrava il suo cuore castissimo, che emetteva raggi di luce molto forti.

Mio caro figlio, oggi è il primo mercoledì del mese. In ogni primo mercoledì del mese, il mio cuore castissimo dirama innumerevoli grazie sopra tutti coloro che ricorrono alla mia intercessione. In questi mercoledì, gli uomini non riceveranno una pioggia di grazie, ma torrenti fortissimi di grazie straordinarie, poiché condivido con tutti coloro che mi onorano e che ricorrono a me tutte le grazie, tutte le benedizioni, tutte le virtù e tutto l'amore che ho ricevuto dal mio divino Figlio1 Gesù e dalla mia Sposa Maria Santissima, quando ancora vivevo in questo mondo, e ora tutte le grazie che continuo a ricevere nella gloria del Paradiso. Mio caro figlio, che grande onore e dignità ho ricevuto dal Padre Celeste, che ha fatto esultare di gioia il mio cuore. Il Padre Celeste mi ha concesso l'onore di poterlo rappresentare in questo mondo, per poter avere cura del suo divino e amato Figlio Gesù Cristo. Il mio cuore rimase anche sorpreso per tanta dignità, poiché Io mi sentivo incapace, indegno per così grande favore e beneficio, ma misi tutto nelle mani del Signore e come Suo servo ero disposto a compiere la Sua Santissima volontà. Pensa, mio caro figlio, che felicità sentiva il mio cuore: il Figlio dell'Altissimo ora stava sotto le mie cure ed era conosciuto da tutti gli uomini come mio figlio legittimo. Agli occhi degli uomini, questo era impossibile, ma per Dio, tutto è possibile, quando Lui vuole così. Per questa grande grazia e gioia, che Dio ha concesso al mio cuore e per così grande mistero, prometto di chiedere dinanzi a Lui per tutti coloro che ricorreranno a me, onorando questo mio cuore, la grazia di poter risolvere i problemi più difficili e le necessità più urgenti, che agli occhi degli uomini sembrano impossibili da risolvere, ma che per la mia intercessione presso Dio diventeranno possibili. Benedico, in questa notte, tutta l'umanità. Spargo le grazie del mio cuore sopra tutti i peccatori affinché si convertano. Il mio cuore dirama i suoi raggi di amore sopra tutta la Santa Chiesa, specialmente sopra il vicario del mio figlio Gesù , il Papa Giovanni Paolo II. Nessuno come lui ha un accesso così speciale a questo mio cuore. Che egli confidi in questo mio cuore e nella mia intercessione, poiché io sono per il Santo Padre come un padre e protettore. Benedico tutti: nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. A presto!

"San Giuseppe tiene in braccio il bambino Gesù"

Manaus, 5 marzo 1998-ore 21.15

Messaggio delcuore castissimo di San Giuseppe

In questa notte, mi ha visitato la Sacra Famiglia. San Giuseppe aveva il manto beige e la tunica azzurro cenere e teneva in braccio il Bambino Gesù che aveva la tunica di un azzurro molto chiaro. Nostra Signora aveva un velo bianco e un vestito azzurro cenere. I tre erano avvolti da una luce molto forte. In questa notte, è stata Nostra Signora a parlare per prima, con una voce maternamente amorosa:

Mio caro figlio, in questa notte, Dio Nostro Signore mi permette di donare la Sua pace a tutti gli uomini del mondo intero. Benedico anche tutte le famiglie e chiedo che vivano la pace nelle loro case e una unione intima con Dio. Se le famiglie vogliono ricevere le benedizioni e la pace di Dio, devono vivere nella grazia divina, perché il peccato è come un cancro tenebroso nella vita di una famiglia che non vive unita a Dio. Dio desidera che ogni famiglia, in questi ultimi tempi, chieda la protezione della Sacra Famiglia, perché Io, il mio Figlio Gesù e il mio sposo castissimo Giuseppe desideriamo proteggere ogni famiglia contro gli inganni del demonio. Che vivano i miei appelli e questo messaggio che Dio mi permette oggi di rivelarti. Benedico tutti: nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. A presto!

Dopo aver comunicato questo messaggio, Nostra Signora mi ha detto: Adesso ascolta il Mio sposo castissimo Giuseppe.

Subito dopo, è stato San Giuseppe che mi ha comunicato il seguente messaggio: Mio caro figlio, in questa notte, il mio cuore desidera spargere molte grazie sopra tutti gli uomini, perché desidero con ansia la conversione di tutti i peccatori affinché si salvino. Che tutti i peccatori non abbiano timore ad avvicinarsi a questo mio cuore, perché desidero accoglierli e proteggerli. Molti sono coloro che camminano lontani dal Signore, a causa dei loro peccati gravi. Molti di questi miei figli sono così perché si lasciano cadere nelle insidie del demonio, e il nemico della perdizione cerca di portare tutti questi miei figli alla disperazione, facendo loro pensare che non c'è più soluzione e ritorno, perché disperandosi e non confidando nella misericordia divina, saranno per il demonio facili prede. Ma io, mio caro figlio, dico a tutti i peccatori, anche a coloro che avessero commesso i più terribili peccati, che abbiano fiducia nell'amore e nel perdono del Signore e che confidino anche in me, nella mia intercessione, affinché tutti coloro che ricorreranno a me con fiducia abbiano la certezza del mio aiuto per riacquistare la grazia divina e la misericordia del Signore. Vedi, figlio mio, che il Padre Celeste mi affidò il suo divino Figlio Gesù Cristo, e lo Spirito Santo la sua Sposa Immacolata, perché stessero sotto la mia cura. Il mio cuore sentiva una grande pace e gioia nell'avere Gesù e Maria al mio fianco, vivendo nella stessa famiglia. I nostri tre cuori si amavano. Vivevano un amore trinitario, ma era un amore unito in un solo atto di offerta al Padre Eterno. I nostri cuori si fondevano nel più puro amore, divenendo un solo cuore, vissuto in tre persone che si amavano veramente. Ma vedi, figlio mio, quanto il mio cuore si angustiò e soffrì nel vedere il mio figlio Gesù, tanto piccolino, correre già pericolo di morte, a causa di Erode che, posseduto dallo spirito del male, ordinò di uccidere tutti i bambini innocenti. Il mio cuore passò per una grande tribolazione e sofferenza a causa di questo grande pericolo, che soffrì il mio figlio Gesù, ma il Padre Celeste non ci abbandonò in quel momento, perché inviò il Suo angelo messaggero che mi disse ciò che dovevo fare e come procedere in questi momenti difficili e di sofferenza. Per questo, figlio mio, dì a tutti i peccatori che non si disperino nei grandi pericoli della vita e nei pericoli che possono causare la perdizione della propria anima. Prometto a tutti coloro che avranno fiducia in questo mio cuore puro e casto, onorandolo devotamente, la grazia di essere consolati da me nelle loro maggiori afflizioni dell'anima e nel pericolo della condanna, quando per disgrazia perdessero la grazia divina, a causa dei loro gravi peccati. A questi peccatori che ricorressero a me, prometto le grazie del mio cuore per un proposito fermo di riparazione, di pentimento e di contrizione sincera dei loro peccati. Ora io dico a tutti i peccatori: non abbiate paura del demonio e non disperatevi a causa dei vostri crimini, ma venite a gettarvi nelle mie braccia e a stringervi al mio cuore, affinché possiate ricevere tutte le grazie per la vostra salvezza eterna. Adesso concedo al mondo intero la mia benedizione: nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. A presto!


Manaus, 6 marzo 1998-ore 21.15 - primo venerdi' del mese

Nostro Signore Gesu' Cristo

Io sono la vera pace, concedo la mia pace a tutti gli uomini. Io sono Gesù Cristo, il salvatore di tutto il genere umano. Desidero che tutti gli uomini onorino il Cuore Immacolato di mia Madre, Maria Santissima e il cuore castissimo di San Giuseppe. Il mio Sacro Cuore desidera spargere nuova abbondanza di grazie, spinto dall'amore per la salvezza dei peccatori. Vedi, figlio mio, per mezzo di questi cuori (Gesù mostrava il Cuore di Nostra Signora e di San Giuseppe), desidero attrarre tutti a Me. E' per mezzo di questi cuori che partecipo le Mie grazie e benedizioni. Per mezzo loro, gli uomini si avvicineranno rapidamente al mio Sacro Cuore. Dì a tutti gli uomini, che non disperdano le grazie che desidero concedere loro. Onorando questi due cuori, mi onoreranno e glorificheranno, perché ho eletto la mia Madre Maria Santissima e il mio padre verginale Giuseppe, ad aver cura di me, Io il Figlio di Dio, e a vivere al loro fianco durante la mia missione divina in terra. Per questo, coloro che li onoreranno, onoreranno Me, perché onorano la mia decisione di averli scelti per miei genitori in terra1. Benedico nuovamente tutti i miei figli. Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. A presto!

Nostra Signora

Cari figli, onorate le Sante Piaghe del mio Figlio Gesù Cristo, perché, per mezzo di esse, Dio vi concede molte grazie che serviranno per la vostra conversione e la conversione dei vostri fratelli. In questo tempo di quaresima cercate di meditare la Santa Passione del mio Figlio Gesù Cristo, affinché possiate comprendere ciò che il mio Figlio Gesù dovette sopportare e soffrire per liberarvi dal giogo del peccato. Questo è il periodo per riconciliarvi con Dio e con i fratelli. Vivete nelle vostre vite la Santa Legge di Dio. Cercate di essere forti e fermi nelle prove, restando fedeli alla sua legge di Amore. Dio ama la fedeltà. Pertanto, cari figli, quanto più sarete fedeli e responsabili ai vostri impegni cristiani, più comprenderete l'amore di Dio e sentirete nella vostra vita le sue grazie. Con le mie preghiere, intercedo per ciascuno davanti al mio Figlio Gesù e vi dico che sono al vostro fianco per aiutarvi, pertanto non perdetevi d'animo, coraggio! Benedico tutti: nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. A presto!

5 Dicembre 1998 - "La Sacra Famiglia"


San Giuseppe

Mio caro figlio, desidero nuovamente parlarti delle grazie che il mio cuore castissimo desidera spargere su tutta l'umanità. Il mio cuore castissimo, per i suoi impulsi d'amore, cerca in tutti i modi di salvare tutti gli uomini dal peccato. Il mio figlio Gesù, per mezzo del mio cuore, desidera condividere con tutti gli uomini le sue benedizioni divine. So che molti di voi passano per grandi difficoltà, perché in questi ultimi tempi, gli uomini già non si amano più e non si aiutano reciprocamente, ma vivono con i loro cuori pieni di orgoglio, falsità, menzogne, intrighi, ambizioni, maldicenze, meschinità e molte cose errate, che sono conseguenze del loro allontanamento da Dio. Figlio mio, vedi quanto ho sofferto accanto al mio figlio Gesù e alla mia Sposa Maria Santissima. Come già ti ho detto, avevo ricevuto dal Padre Celeste la missione di essere il custode e il protettore di Gesù e Maria. Figlio mio, il mio cuore si angustiava perché, siccome eravamo tanto semplici e senza molte possibilità, cercavo di dare una vita degna al Figlio dell'Altissimo. L'unico mezzo di cui mi servivo per portare il pane per la famiglia era il mio mestiere di falegname. Né sempre i lavori avevano un loro guadagno adeguato, perché in quel tempo la vita aveva pure i suoi problemi, ma sempre ho avuto fiducia nella Provvidenza divina, che ci aiutava e concedeva appena il necessario per il nostro sostentamento e per il sostentamento del Dio Bambino, mio figlio amato Gesù Cristo, ma il mio cuore era molto afflitto perché sentiva che non stava dando una vita degna al mio figlio Gesù. Dio permetteva che io passassi questo, affinché crescessi nella fiducia verso la sua divina Provvidenza, perché la virtù dell'umiltà potesse ornare la mia anima, e perché fossi un esempio per tutti gli uomini e lavoratori, affinché anche essi compiano i loro doveri e lavori con amore e pazienza, poiché Io sono il modello per tutti i lavoratori e operai. Per questo, mio caro figlio, comunica a tutti coloro che onoreranno questo mio cuore e avranno piena fiducia in me e nella mia intercessione, la promessa che non saranno abbandonati nelle difficoltà e prove della vita perché chiederò al Signore che li aiuti con la sua Provvidenza divina nei problemi tanto materiali come spirituali. I padri e le madri che si consacreranno al mio cuore, come le loro famiglie, avranno il mio aiuto tanto nelle loro afflizioni e problemi, quanto nell'allevare ed educare i loro figli, poiché così come io ho allevato il Figlio dell'Altissimo nelle sue Sante Leggi Divine1, così aiuterò tutti i padri e le madri che consacreranno i loro figli a me ad allevarli nell'amore e nelle Sante Leggi di Dio, affinché essi trovino il cammino sicuro della salvezza. Ora dico a tutti gli uomini: consacratevi al mio cuore castissimo. Consacratemi tutto, le vostre vite, le vostre famiglie, i vostri lavori, tutto consacrate a me, perché il mio cuore è la nuova fonte di grazie che Dio elargisce al mondo intero. Questo è il mio messaggio per tutta l'umanità. Stendo il mio manto sopra il mondo intero e sopra tutta la Santa Chiesa. Confidate in me e riceverete tutte le grazie. Benedico tutti: nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. A presto!


Clicca qui per vedere il disegno


Manaus, 7 marzo 1998-ore 21.20 - primo sabato del mese

Messaggio del cuore castissimo di San Giuseppe

San Giuseppe è venuto con un manto verde-foglia, una tunica grigio scuro e teneva la mano destra di Gesù. Nostra Signora è venuta con un manto azzurro e un vestito bianco, con un velo bianco. Il Bambino Gesù è venuto con una tunica giallo chiaro.

Mio caro figlio, in questa notte io, il mio figlio Gesù e la mia Sposa Maria Santissima, vi benediciamo nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Mio caro figlio, il mio figlio Gesù è molto indignato per i peccati dell'umanità. Egli desidera spargere la Sua Giustizia Divina sopra tutti gli uomini che non vogliono saperne di pentirsi e continuano ostinati nei loro peccati. Vedi, figlio mio, tengo la sua mano, impedendo che Lui dirami la sua giustizia sopra tutta l'umanità, e gli chiedo per le grazie del mio cuore e per essere stato degno di vivere al suo fianco, di aver avuto cura di lui con amore di padre in questo mondo e di avermi Lui amato con amore di figlio, che non castighi il mondo per i suoi crimini, ma che, per tutti i miei piccolini che onorano e onoreranno questo mio cuore castissimo, Egli si degni di spargere la sua misericordia sul mondo. Quanti peccati sono commessi nel mondo, figlio mio! E' necessario che gli uomini facciano molta penitenza, che si pentano delle loro azioni errate, perché Dio in questo tempo riceve continue offese dagli uomini ingrati. Oggi sono tanti gli oltraggi, i sacrilegi e l'indifferenza da parte di tutti gli uomini. E' per questo che oggi accadono nel mondo tante calamità come le guerre, la fame, le pesti e tante altre cose tristi che l'uomo soffre a causa della sua ribellione verso Dio. Dio lascia che gli uomini seguano il loro proprio cammino, per mostrare a tutti che senza di Lui non saranno mai felici, e lascia che gli uomini passino per tante sofferenze, anche per mostrare loro, quali sono le conseguenze che il peccato genera per le loro vite e così la Giustizia divina va punendo l'umanità a causa della sua disobbedienza alla volontà di Dio. Per questo, mio caro figlio, in questi ultimi tempi, l'umanità seguita sempre più ostinata nei suoi crimini, perché per essa ciò che più importa sono i piaceri e le cose mondane, che non l'amore di Dio e i suoi comandamenti, e non tarderà la Giustizia di Dio, che giungerà in una maniera mai vista e improvvisamente sopra il mondo intero. Pertanto, figlio mio, comunica a tutti coloro che onoreranno questo mio cuore castissimo, che riceveranno la grazia della mia protezione da tutti i mali e pericoli. Coloro che si affideranno a me non saranno abbattuti dalle disgrazie, dalle guerre, dalla fame, dalle pesti e altre calamità, ma avranno il mio cuore come sicuro rifugio di protezione. Qui nel mio cuore tutti saranno protetti contro la Giustizia Divina nei giorni che verranno, poiché coloro che si consacreranno al mio cuore, onorandolo, saranno guardati da mio figlio Gesù con occhi di misericordia, poiché Gesù spargerà il suo amore e porterà alla gloria del Suo regno tutti coloro che io metterò dentro il mio cuore. Questo è il mio messaggio in questa notte. Vi benedico: nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. A presto!

"San Giuseppe mostra il suo cuore castissimo"



Manaus, 8 marzo 1998-ore 21.30

Messaggio del cuore castissimo di San Giuseppe

San Giuseppe aveva una tunica marrone scuro e il manto marrone chiaro, circondato da 12 angeli con grandi ali.

Mio caro figlio, il mio cuore esulta di gioia per questi incontri, perché desidero spargere le grazie che il Signore mi permette di concedere. Voglio per mezzo del mio cuore, condurre tutti gli uomini a Dio. Qui nel mio cuore tutti gli uomini saranno protetti e per mezzo suo comprenderanno l'amore di Dio nelle loro vite. Mio caro figlio, tutti coloro che diffonderanno la devozione al mio cuore e la praticheranno con amore e con il cuore, abbiano la certezza di avere i loro nomi impressi in esso, come la croce del mio figlio Gesù e la M di Maria sono impressi in forma di piaghe. Questo vale anche per tutti i sacerdoti, poiché io li amo con predilezione. I sacerdoti che avranno devozione al mio cuore e la diffonderanno, avranno la grazia concessa da Dio di toccare i cuori più induriti e di convertire i peccatori più ostinati. Che tutti possano diffondere la devozione del mio cuore poiché è proprio Dio che chiede così. A tutti coloro che ascolteranno questo mio appello, la mia benedizione.

Riservato al confidente: tu devi diffondere a tutti gli uomini questa devozione, mio caro figlio, perché sei stato designato da Dio come apostolo del mio cuore. Parla a tutti del mio amore! Più tardi verrò a parlarti di altre cose che saranno molto importanti per la salvezza di molte anime. Dio ti ha incaricato di una grande missione. Confida in me e tu saprai come realizzarla veramente. Adesso ti benedico: nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. A presto!


Manaus, 9 marzo 1998-ore 21.20

Messaggio della Santissima Vergine Maria

San Giuseppe è venuto con un manto color vino e una tunica bianca. Nostra Signora con un manto azzurro, un vestito bianco. Il Bambino Gesù tutto vestito di bianco in braccio a San Giuseppe.

Mio caro figlio, in questa notte, Io, il mio Figlio Gesù e il Mio sposo castissimo Giuseppe benediciamo il mondo intero. Vi chiedo di ascoltare e vivere i santi messaggi del Signore. Convertitevi. Continuate a pregare tutti i giorni il santo rosario e specialmente, cari figli, i sette credo, poiché ci sarà qui in Amazzonia una grande perdita di fede. E' per questo che Io vi ho chiesto di pregare sempre e di continuare a pregare i sette credo, perché molti saranno coloro che perderanno la loro fede e abbandoneranno la Santa Chiesa nei momenti difficili che verranno, e Io, vostra Madre, vi chiedo di continuare a pregare affinché si eviti questo grande male e questi giorni difficili che molti dovranno passare. Il Padre Eterno in questa notte mi permette di rivelarvi la promessa del Mio Cuore Immacolato per tutti coloro che onoreranno devotamente e avranno amore per il cuore del Mio sposo Giuseppe. Figlio mio, dì a tutti coloro che onoreranno il suo cuore castissimo che saranno beneficiati della mia presenza materna nella loro vita in un modo speciale, perché Io starò al fianco di ogni mio figlio e di ogni mia figlia, aiutandoli e confortandoli, con il mio Cuore di Madre, come Io ho aiutato e confortato il Mio sposo castissimo Giuseppe in questo mondo. E tutto ciò che chiederanno al mio Cuore con fiducia, prometto di intercedere davanti al Padre Eterno, al Mio Divino Figlio Gesù e allo Spirito Santo, ottenendo dal Signore la grazia di giungere alla perfetta santità e di imitare il Mio sposo Giuseppe nelle virtù, giungendo così alla perfezione dell'amore come Egli l'ha vissuto. Con questo, mio caro figlio, gli uomini impareranno ad amare il mio Figlio Gesù e Me, con lo stesso amore del Mio sposo Giuseppe, ricevendo dai nostri cuori il più puro amore che condivideremo con loro. Io, il mio Figlio Gesù, il Mio sposo castissimo Giuseppe, siamo al fianco di ciascuno di voi, per questo non temete nulla, perché i nostri cuori vi proteggeranno sempre. Benedico tutti: nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. A presto!

Terminato il messaggio dato da Nostra Signora, la Sacra Famiglia ha dato la sua benedizione e ha iniziato a salire verso il Cielo e Nostra Signora sorridendo ha detto: Alla fine i nostri Cuori uniti trionferanno!


Manaus, 10 marzo 1998-ore 21.20

Messaggio di nostro Signore Gesu' Cristo

In questa notte chi ha comunicato il messaggio è stato Gesù:

Mio caro figlio, oggi diramo le grazie del mio Cuore e benedico tutta l'umanità. Desidero che tutti gli uomini abbiano devozione al cuore castissimo del mio padre verginale Giuseppe. Coloro che onorano lui, come pure il suo cuore, mi rendono felice. Che tu possa parlare a tutti gli uomini di questa devozione che ti è stata rivelata. Io ti incarico di questa missione. Come io già ti ho detto: devi amare il mio padre verginale Giuseppe, così come Io lo amo, perché amandolo tu farai la mia volontà e mi imiterai in tutto. Voglio salvare tutti i peccatori, Io amo tutti. Io sono il vostro Dio, Io vi ho creato e desidero che voi siate felici al mio fianco e che partecipiate del mio amore e della gloria del Paradiso. Per questo, figlio mio, tutti coloro che onoreranno il cuore castissimo del mio padre verginale Giuseppe, riceveranno la grazia nell'ultimo giorno della loro vita, nell'ora della loro morte, di vincere gli inganni del nemico della salvezza, ottenendo la vittoria e la ricompensa meritate nel Regno del mio Padre Celeste. Coloro che onoreranno devotamente questo cuore castissimo in questo mondo, abbiano la certezza di ricevere una grande gloria in Cielo, grazia che non sarà concessa a coloro che non lo onoreranno come Io chiedo. Le anime devote del mio padre verginale Giuseppe beneficeranno della visione beatifica della Santissima Trinità e avranno una profonda conoscenza del Dio Uno e Trino, il tre volte Santo. Nel Regno dei Cieli godranno anche della presenza della mia Madre Celeste e del mio padre verginale Giuseppe, come delle mie meraviglie celesti riservate a tutte loro dall'eternità. Queste anime saranno care alla Santissima Trinità e alla Madre mia, Maria Santissima e circonderanno il cuore castissimo del mio padre verginale Giuseppe, come i più bei gigli. Questa è la Mia Grande Promessa per tutti gli uomini del mondo intero e devoti del mio padre verginale Giuseppe. Ti benedico, mio caro figlio, tutta la tua famiglia e il mondo intero: nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. A presto!

Immagini e disegni con testo Tratti dal sito http://www.reginadeigiovani.it/